Lado'orta cosa vedere | Takeyourpet.it

Vacanze sul lago d’Orta: cosa vedere in 7 giorni

“In mezzo alle montagne c’e’ il lago d’Orta. In mezzo al lago d’Orta, ma non proprio a meta’, c’e’ l’isola di San Giulio”
(Gianni Rodari – “C’era due volte il barone Lamberto”)

Lago d'Orta | Takeyourpet.it
Vista da Cascina Tumas

Spesso ci rechiamo sul lago d’Orta solo per brevi escursioni. Questa volta abbiamo avuto la possibilità di stare una settimana grazie ai confortevoli appartamenti di Cascina Tumas a Pettenasco.

Lago d’Orta cosa vedere? LE montagne e le valli vicino al lago

Valle Antrona

Una delle gite assolutamente da fare quando si alloggia al Lago è sicuramente quella in Valle Antrona.
Dopo circa un’ora di macchina da Pettenasco, si raggiunge il primo lago dell’ampio giro che potrete fare in valle.

Come potete vedere dalla mappa, la gita comprende 4 laghi:

  • Lago Campiccioli
  • Lago d’Antrona
  • Lago di Camposecco
  • Lago Alpe dei Cavalli

Seguite le indicazioni per il lago d’Antrona e iniziate da lì.
Potete fare il giro completo del lago, c’è anche una bellissima cascata che merita assolutamente. Tempo stimato un’ora.
Dal sentiero del lago di Antrona parte quello per Campiccioli, circa 45 minuti di camminata.
Terminata la vostra passeggiata, potete spostarvi con la macchina verso il Lago Alpe dei Cavalli. Qui non c’è la possibilità di fare il giro dell’intero lago, ma potete andare fino alla riva opposta dove si può fare anche il bagno.

Val formazza

Un’altra valle che merita moltissimo è la Val Formazza. Non vi consiglio, in questo caso, una meta precisa. Ci sono molte camminate che si possono fare e di diversa difficoltà, potete scegliere quella che più vi ispira.

Mottarone

Anche il Mottarone è una delle mete da includere assolutamente nella vostra lista.
Assicuratevi di scegliere una bellissima giornata, senza nuvole o foschia e da lassù potrete vedere il lago Maggiore e il lago d’Orta.
Se avete a disposizione tutta la giornata potete scendere fino a Stresa. Due sono le vie:
in macchina lungo la strada privata della famiglia Borromeo al costo di 10 euro oppure con la funivia.
Un giro a Stresa e ad Arona, sul lago Maggiore, vale la pena.

Cosa vedere al lago d’Orta: isole, paesini e viuzze

Paesini, isole e viuzze sicuramente al lago d’Orta non mancano.

Orta San Giulio

Prima escursione da fare è sicuramente la passeggiata tra le vie di Orta, suggestiva, intima e favolosa.
Da qui parte il battello per l’isola di San Giulio, un’altra tappa da includere nel vostro itinerario. I battelli partono dalla piazza di Orta, costo del biglietto 4,5 € andata e ritorno.
Sulla via di Orta, poco dopo la famosa Villa Crespi, c’è una strada che vi porterà al Sacro Monte di Orta. La vista è eccezionale, la in cima all’articolo è stata scattata da lì.

Legro – il paese dipinto

Sempre parcheggiando vicino a Villa Crespi, potete proseguire a piedi verso Legro, il paese dipinto.
Se volete fare una camminata ma rimanere nei dintorni di Pettenasco, consiglio di alloggiare alla Cascina Tumas, Legro è una possibilità. Sguardo sulle case alla ricerca di dipinti! Il paesello è caratterizzato da case e muri che narrano storie dipinte.

Omegna

Durante le belle giornate, le passeggiate sul lungo lago non possono mancare. E perché non fermarsi magari a mangiare qualcosa su una terrazza vista lago? A Omegna avete più scelte.
E’ un piccolo paesello famoso soprattutto per gli annualli fuochi d’artificio che si tengono in agosto.
Sicuramente, se vi piacciono i fuochi, potete usarla come scusa per una vacanza sul lago. Attenzione però: dovete prenotare con anticipo!

Quarna

Da Omegna si può raggiungere Quarna Sopra, dove dalla località Belvedere potrete ancora una volta vedere il lago d’Orta, ma da un altro punto di vista.
Durante le belle giornate si riescono a vedere Novara e i rilievi dell’Appenino Ligure.

Pella e il santuario della Madonna del Sasso

Dagli appartamenti di Cascina Tumas potete vedere il santuario arroccato della Madonna del Sasso.
Un altro luogo con una vista eccezionale. Da lassù vedrete tutto il lago.

Cosa vedere al lago d’Orta: i dintorni

Paganetto

A Pettenasco, se si sale un pochino verso il Ponte della Ferrovia, c’è il Paganetto.
Superato il ponte, si arriva al ponte romano che sorge sopra al fiume Pescone, il principale affluente del lago d’Orta.
Qui troverete la fonte Paganetto. E’ un bellissimo luogo per fare un picnic in mezzo alla natura, ci sono delle aree attrezzate e sicuramente l’acqua non vi mancherà.

Lago di Mergozzo

Lungo la strada per recarsi in Valle Antrona, a 30 minuti da Pettenasco, c’è il lago di Mergozzo.
Merita senz’altro una gita, magari per una passeggiata pomeridiana.
Il parcheggio è difficile da trovare, consiglio dunque di andare in settimana.

Giro del Lago

In generale, consiglio comunque di fare il giro completo del lago e di fermarsi dove ci si sente di farlo.
Sono circa 60 km.

Per avere più informazioni a proposito della Cascina Tumas, potete visitare il loro sito, le loro pagine social o leggere qui l’articolo che avevo scritto appositamente su Cascina Tumas.

Nessun commento

Scrivi un commento